Skip to content

Scaricare filmati rai silverlight


Come scaricare video rai con silverlight. È bene ricordare che Silverlight non è altro che uno specifico ambiente di runtime. Silverlight è stato. I video con download sul sito della RAI sono quelli archiviati. In questa guida vi indicherò come poter scaricare un video in Silverlight anche. Scaricare i video dal sito della rai non è certo cosa semplice perché fa uso del programma Microsoft che prende il nome di Silverlight e non. Old , convolvulaceo. Member. Iscritto dal: Dec Città: Catania. Messaggi: Scaricare video Silverlight da Rai Replay.

Nome: scaricare filmati rai silverlight
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 63.83 Megabytes

Softonic In Softonic eseguiamo la scansione di tutti i file ospitati sulla nostra piattaforma per valutare ed evitare potenziali danni al tuo dispositivo. Il nostro team esegue controlli ogni volta che viene caricato un nuovo file e rivede periodicamente i file per confermare o aggiornare il loro stato.

Questo processo completo ci consente di impostare uno stato per qualsiasi file scaricabile come segue: Pulisci È estremamente probabile che questo programma software sia pulito. Cosa significa questo? Abbiamo scansionato il file e gli URL associati a questo programma software in oltre 50 dei principali servizi antivirus al mondo; non è stata rilevata alcuna possibile minaccia.

Perché questo programma software è ancora disponibile? Sulla base del nostro sistema di scansione, abbiamo stabilito che è probabile che questi flag siano falsi positivi.

Dal febbraio Rai. Logo Rai. Dal 20 dicembre è disponibile per Smart TV. Inizialmente l'accesso era obbligatorio solo via app, mentre dal 21 agosto è necessario anche via browser.

Logo di Rai. Nel dicembre dello stesso anno viene lanciato anche RaiPlay Radio , il portale online dei programmi radiofonici della Rai. Il portale è presente anche sui principali social media Facebook , Twitter , Instagram con l'omonimo account che rilancia gli ultimi contenuti pubblicati o le dirette.

Il sito è accessibile anche da dispositivi mobili tramite l' app dedicata disponibile gratuitamente sui principali store virtuali come Microsoft Store , Google Play e App Store. L'app permette di vedere le dirette dei canali e i programmi dei giorni precedenti su smartphone, tablet, Smart TV o tramite Chromecast [4].

La pubblicità commerciale sul sito viene gestita da Rai Pubblicità. Il 3 marzo , in occasione della prima visione della serie Il nome della rosa , viene introdotto un nuovo player per la riproduzione dei contenuti, che presenta tra le novità la possibilità di mandare avanti o indietro il video di 10 secondi, di sceglierne la qualità di visione, la velocità, di inserire sottotitoli, navigare tra le tracce audio se disponibili e, tramite la funzione Restart, di ricominciare la visione di un programma durante la diretta streaming.

Se non riusciamo a vedere alcuni filmati o alcuni siti risultano incompleti, possiamo ricorrere a questa tecnica, ma solo se si tratta di qualcosa di assolutamente necessario. Silverlight è sconsigliato anche da Microsoft Microsoft ha cambiato molto le sue politiche negli ultimi anni, e questo coinvolge anche le tecnologie proprietarie.

Com scaricare video da Rai Play

Già nel Microsoft consigliava, sul proprio blog ufficiale, di passare alle soluzioni basate sullo standard HTML5. Le App e i siti che lo utilizzano ancora infatti sono quandomeno obsoleti.

Possiamo verificare rapidamente questa affermazione facendo una ricerca nel Chrome Web Store, dove non sono più presenti download relativi a Silverlight. E naturalmente affidarci a pacchetti non ufficiali ci espone a un tale rischio che non ne vale praticamente mai la pena.

INSTALLAZIONE SCRIPT:

Rewind di Mediaset per decoder MHP infatti lascia in chiaro tutta la struttura di navigazione e realizzare una interfaccia alternativa per fruire del servizio senza pubblicità è davvero banale. Una specie di Popcorn Time, con l'aggravante che i file non sono pescati dai torrent illegali, ma direttamente dal server di Mediaset.

Ovviamente non è legale, e il codice che abbiamo messo a punto è già stato distrutto. Il link ai vari video ancora una volta ce lo da una chiamata "api" al server Mediaset, e anche qui tutti i collegamenti sono in chiaro e non viene verificato chi sta effettuando la chiamata.

Il risultato è un file MP4 da salvare su desktop o da vedere nel browser, ma questa volta con un pattern di indirizzo del file molto più ordinato e ancora più facile da decodificare.


Ultimi articoli

Categorie post:   Antivirus