Skip to content

Scarico fumi a parete per stufe a pellet


Questo è valido per qualsiasi tipo di combustione, sia essa di gas metano, di legna o di pellet. Il cosiddetto “scarico a parete” contravviene alla. Sicuramente avrai visto le stufe a pellet con lo scarico sulla parete e più aria, per fare entrare più aria bisogna fare girare il motorino fumi. Lo scarico dei fumi degli apparecchi di combustione, espulso sulle pareti delle e chiarisce il divieto di scaricare a parete anche per gli apparecchi a pellet e legna. Non sono considerati impianti termici apparecchi quali: stufe, caminetti,​. In particolare, sullo scarico dei fumi delle stufe a pellet: tutta la sistema a parete​;; bisogna rispettare le distanze tra la canna fumaria ed i.

Nome: scarico fumi a parete per stufe a pellet
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 63.18 MB

Inoltre, se si parla di condomini è bene essere a conoscenza del regolamento degli stessi prima di procedere con qualsiasi intervento. Esistono comunque diverse soluzioni che facilitano l'installazione e lo scarico dei fumi in condominio. Vediamo quali sono. Tutte le stufe rilasciano e producono fumi derivati dalla combustione del pellet, fumi che devono necessariamente essere espulsi all'esterno.

Per legge no.

Come funziona la stufa senza canna fumaria?

Non esistono stufe a pellet senza tubi di scarico. Stufa a pellet senza canna fumaria Quindi, anche una stufa senza canna fumaria ne utilizza uno, con diametro di circa 8 centimentri, che passa attraverso il muro.

Il tiraggio dei fumi di combustione avviene poi tramite una ventola elettrica. Non si possono poi installare le stufe a pellet nei monolocali, nelle camere da letto o nei bagni. La normativa per lo scarico dei fumi delle stufe a pellet Per capire come funzionano le stufe a pellet senza canna fumaria dobbiamo partire da una prima nozione fondamentale: la normativa sullo scarico dei fumi.

Bisogna rispettare una determinata inclinazione delle canna fumaria anche se inserita nel muro, delle misure e delle distanze precise… insomma. Quando è entrata in vigore la norma UNI è diventato infatti obbligatorio espellere i fumi con dei condotti che portano al tetto. Addio allo scarico a parete quindi.

Cosa si intende per canna fumaria? Quando si parla di canna fumaria non intendiamo solo il tubo dello scarico, ma tre elementi precisi: il canale da fumo, il camino e il comignolo.

A stabilire le caratteristiche delle canne fumarie e del sistema di scarico dei fumi sono delle norme UNI molto specifiche. E' vero che la stufa senza canna fumaria NON produce fumo?

La tipologia di stufa senza canna fumaria produce, comunque, dei fumi, similmente a quelli delle altre tipologie di stufe tradizionali, ma sono considerati fumi ecologici, - anche se contengono CO2 allo stesso modo - non dannosi per la salute delle persone e dell'ambiente e certificati CE, come nelle altre tipologie. Inoltre, se la stufa senza canna fumaria è alimentata a pellet, i fumi prodotti sono di quantità inferiore rispetto a quelli dell'alimentazione a legna, ma ci sono.

E' vero che, per installare una stufa senza canna fumaria in un condominio, NON devo chiedere l'autorizzazione all'assemblea condominiale? Si, è vero. Per questa tipologia di stufa, non è necessario richiedere autorizzazioni, in quanto non si occupa nessun spazio o porzione di abitazione che sia d'altri condomini.

E' vero che la stufa senza canna fumaria NON funziona senza elettricità? La tipologia di stufa a pellet non funziona senza elettricità per cui la normativa prevede l'installazione di un piccolo comignolo per garantire il tiraggio naturale.

E' vero che una stufa senza canna fumaria costa tanto?


Ultimi articoli

Categorie post:   Antivirus