Skip to content

Come sturare lo scarico del lavandino della cucina


Ciò che dovrai fare è molto semplice: versa una tazza. Quando invece lo scarico si ottura parzialmente o completamente questo non accade Innanzitutto è necessario verificare che lo carico della nostra cucina sia sturare potete provate tappando il lavandino, aprite la maniglia del lavandino e. Che si tratti del lavabo della cucina, del bagno o dello scarico della doccia capita a tutti di trovarsi a fare i Come sturare il lavandino con lo sturalavandino. 1. Scopri come sturare il lavandino della cucina in 5 facili passaggi o trova il che provvederà a smontare lo scarico del tuo lavello e a ripulirlo.

Nome: come sturare lo scarico del lavandino della cucina
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 20.38 Megabytes

Con questa guida ti mostreremo tantissimi modi per sturare il lavandino con metodi naturali. Utilizzeremo prodotti semplici, a basso costo, come soda, aceto, bicarbonato, coca cola e sale. Se hai già provato a liberare lo scarico otturato con lo sturalavandini puoi provare con altri metodi, ad esempio con sale e bicarbonato. Questo rimedio consiste nel creare un composto di sale grosso e bicarbonato di sodio in pari quantità. In pochi minuti lo scarico tornerà libero e pulito.

Questa operazione puoi ripeterla anche quando lo scarico non è otturato, a scopo preventivo, una volta ogni paio di mesi. Bicarbonato e aceto Un ottimo abbinamento per sbloccare scarichi otturati è composto da bicarbonato ed aceto.

Quando arrivi a contatto con il foro nudo dello scarico fognario sarebbe ideale continuare a liberare lo scarico con un apposito cavo snodabile a molla, data la sua flessibilità, il cavo riesce a liberare lo scarico in profondità.

Terminata la fase di sblocco, puoi passare alla pulizia profonda delle tubature. Il prodotto più indicato, da maneggiare con cautela, è la soda caustica in polvere che si trova nei supermercati.

Prima di iniziare a utilizzarla proteggi i tuoi occhi e le parti del corpo più esposte, come le mani e il viso.

Quando si sciolgono, versa il liquido nel lavabo. Noterai immediatamente una schiuma bianca che elimina i residui solidi e liquidi istantaneamente.

Una volta terminata la pulizia, fai scorrere abbondante acqua calda. Per mantenere le tubature sempre pulite e igienizzate puoi utilizzare il bicarbonato di sodio. Pianifica una pulizia frequente delle tubature, anche a base di bicarbonato, per non far otturare il lavandino e stare alla larga dai cattivi odori!

Sturare il lavandino con la soda caustica Se non riesci a sturare il lavandino con i metodi naturali puoi utilizzare la soda caustica. Bisogna fare molta attenzione e prima di versare due cucchiai di soda caustica e un litro di acqua bollente è meglio assicurarsi di non rischiare nessun contatto con la sostanza.

Servono degli occhiali grossi di protezione e dei guanti spessi. Appena avrai versato la sostanza nel lavandino allontanati in modo da non respirare nemmeno i fumi che inevitabilmente usciranno dallo scarico. Se l'ingorgo non è importante sarà possibile liberalo dai detriti alimentari o da residui di capelli.

Come sturare il lavandino con lo sturalavandino

Basterà versare all'interno dello scarico un bicchiere e aspettare circa un'ora prima di sciacquare. Per aiutarti prova a versare dell'acqua bollente all'interno dello scarico e smuovere l'ingorgo. Nonostante questi rimedi non riesci a sturare il lavandino della tua casa?

Puoi rivolgerti agli esperti di Aggiustalo e chiamare immediatamente un idraulico disponibile anche alle emergenze. Potrai risolvere subito questo problema e tornare a utilizzare in comodità il lavandino del tuo bagno o della tua cucina.


Ultimi articoli

Categorie post:   Sistema