Skip to content

Scarico fumi in facciata


Quali sono i rimedi per il divieto di scarico fumi in facciata?. Il presente approfondimento prende spunto da quesito posto da una nostra stanmalcolmphoto.com quesito. L'anno. Canna fumaria con sbocco sopra il tetto dell'edificio, le novità inserite nel Decreto Crescita. Tra le novità inserite nel Decreto Crescita bis, vi è la disposizione. Scarico fumi condominio. Il posizionamento dei terminali di tiraggio deve seguire la norma tecnica UNI , che disciplina appunto la. Ok all'espulsione dei fumi a parete, con l'asseverazione del tecnico. Se acquisti una caldaia a gas a condensazione con basse emissioni NOx.

Nome: scarico fumi in facciata
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 49.39 MB

Offerte pompe di calore Competenza, esperienza e professionalità al servizio dei nostri clienti Presso la Termoidraulica Nigrelli i nostri clienti troveranno personale esperto e qualificato che potrà illustrare le caratteristiche e le specifiche tecniche delle caldaie in vendita proponendo le soluzioni più vantaggiose per soddisfare al meglio tutte le esigenze di riscaldamento, climatizzazione e comfort ambientale nel pieno rispetto delle vigenti normative nazionali ed europee.

Veniteci a trovare Il Decreto Legislativo 4 Luglio n. Per comodità dei lettori riportiamo in questa pagina anche il nuovo testo vigente dell'Art. In pratica: Dopo il 31 Agosto lo scarico di tutti i nuovi impianti termici deve andare a tetto tramite apposite canne fumarie sia che si tratti di edifici mono che plurifamiliari. Il posizionamento del terminale deve effettuarsi secondo le norme UNI parte 3. Sostituzione di un apparecchio a camera aperta e tiraggio naturale, che scarica in una canna fumaria collettiva ramificata es.

Questa deroga è concessa in quanto non è possibile utilizzare la stessa canna fumaria per tipologie diverse di generatori a tutela della sicurezza.

Nella figura seguente sono riportati le tipologie di canne fumarie collettive. Prima della messa in esercizio, bisogna sempre verificare la compatibilità con il sistema fumario esistente.

In ogni caso di scarico a parete è necessario rispettare le distanze previste dalla norma UNI e della UNI Comma 9. Gli impianti termici installati successivamente al 31 agosto devono essere collegati ad appositi camini, canne fumarie o sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione, con sbocco sopra il tetto dell'edificio alla quota prescritta dalla regolamentazione tecnica vigente.

Comma 9-bis.

Divieto di scarico fumi in facciata: quali rimedi? Quali sono i rimedi per il divieto di scarico fumi in facciata?

Il quesito. L'anno scorso ho acquistato e ristrutturato un appartamento. Per avere l'acqua calda, ho installato una caldaia a gas esterna a controllo elettronico, rimuovendo il vecchio boiler interno.

Purtroppo non avevo letto il regolamento del condominio che chiede esplicitamente di mantenere uno scaldabagno elettrico perché non ci sono i requisiti per uno a gas: canna fumaria che non va oltre il tetto dell'edificio.

Mi chiedono di rimuoverlo ma, prima di rinunciare alla comodità e al risparmio energetico, vorrei chiedervi se, secondo la nuova normativa, è possibile chiedere una variazione al regolamento di condominio.

La distinzione delle clausole del regolamento contrattuale La nuova normativa. In base alla L. Decreto crescita bis , vi sono nuove disposizioni che riscrivono la norma art.

In questo caso il posizionamento dei terminali di tiraggio deve seguire la norma tecnica UNI , che disciplina appunto la collocazione dei termin ali di scarico fumi in base alle distanze di rispetto da finestre, balconi e aperture di ventilazione.


Ultimi articoli

Categorie post:   Sistema